Portale svizzero di informazione progressista

Europa/Internazionale

L’attore Willy Toledo arrestato in Spagna per “blasfemia”. Insorgono i comunisti.

L’attore Willy Toledo è stato arrestato dalla polizia spagnola per essersi rifiutato di presentarsi davanti al giudice, che lo avrebbe dovuto giudicare per una presunta violazione del “sentimento religioso”, cioè sostanzialmente per blasfemia. L’attore – noto per le sue posizioni repubblicane di aperta critica alla Chiesa – è stato denunciato dall’Associazione Spagnola degli Avvocati Cristiani… Continua a leggere

Abbandonare il Nicaragua significa favorire il neo-colonialismo! 

Il governo del Nicaragua aveva ribadito la sua volontà di affidare alla cooperazione con una compagnia cinese (e non a una multinazionale occidentale) il progetto di realizzazione di un canale che avrebbe dovuto unire l’Atlantico al Pacifico, che per di più sarebbe stato alternativo al canale di Panama controllato dagli Stati Uniti. Guarda caso, di… Continua a leggere

Per la separazione fra Stato e Chiesa

Nel canton Ticino la questione dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa cattolica è sempre stata di grande attualità, a partire dalla formazione, nel 1830, del nostro ordinamento democratico. La prima costituzione ticinese prevedeva, all’art. 1, che “la Religione cattolica apostolica romana è la religione del Cantone”. Nonostante le intense e promulgate lotte politiche… Continua a leggere

La sovranità alimentare, una votazione utile a riformulare l’agricoltura svizzera, diversa da quella europea

Vengo da una valle alpina dove i contadini sono ancora una parte importante della popolazione, spesso allevatori che vendono sottocosto il frutto del proprio lavoro. Il magro ricavo a fronte degli elevati costi d’investimento ha portato diverse aziende all’indebitamento.  L’agricoltura alpina è confrontata con la frammentazione dei terreni, i tempi parziali, l’invecchiamento dei capi azienda,… Continua a leggere

Anche i soldati sionisti soffrono, ma non per questo sono le vittime!

Ne è passato di tempo, da quando in piena guerra fredda il Festival del film di Locarno diffondeva filmografia sovietica: ora si preferisce, evidentemente, quella israeliana. Già qualche anno fa in occasione della 68esima edizione dell’importante evento culturale locarnese un partenariato alquanto discusso con l’Israel Film Fund, emanazione del regime di Tel Aviv, aveva suscitato legittime… Continua a leggere

Locarno Festival, un’edizione poco dinamica, con meno pubblico e meno critica sociale

Si è conclusa la 71esima edizione del Locarno Festival, nuovo nome di quello che era in passato il Festival Internazionale del film di Locarno. La nuova denominazione non è qualcosa di neutrale, ma è un nuovo concetto su cui avevamo scritto lo scorso anno: leggi. I critici che seguono Locarno da più tempo ritengono che… Continua a leggere

Nella terra immaginata, di sabbia si può vivere o morire

A Land Imagined, di Yeo Siew Hua, è il primo film di Singapore presentato al Festival del Film di Locarno. Si tratta della storia dell’investigatore di polizia Lok, al quale viene affidato l’incarico di indagare sulla scomparsa di Wang, un lavoratore cinese scomparso dall’azienda di produzione di sabbia per la quale lavora. Attraverso un lungo… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

Dubček, Šik e la primavera di Praga mezzo secolo dopo

La notte tra il 20 e il 21 agosto 1968, a Praga i carri armati sovietici pongono fine all’esperienza guidata da Alexander Dubček. In Occidente i mezzi di comunicazione legati al sistema capitalista infiorettano in quell’agosto decine di articoli contro l’Unione Sovietica. Anche il Partito Comunista Italiano e il Manifesto, per ragioni e con motivazioni… Continua a leggere

Il ’68 al Festival del film. Quando la politica era al primo posto…

Interessante dal punto di vista storico, certo, ma anche molto parziale nell’analisi (che potremmo quasi spingerci a dire di essere persino assente) e infarcito di quel quasi fatalismo che riguarda le generazioni che hanno vissuto il ’68… e che oggi sono “stanche” e non aiutano a formare la cultura politica e la cultura dell’organizzazione fra… Continua a leggere

Torna in Cima