Portale svizzero di informazione progressista

Ambiente/Ticino e Svizzera

Bocciata la Legge sul CO2. Soddisfatti i comunisti: “Ora costruiamo un’ecologia sociale!”

Domenica 13 giugno, il popolo svizzero ha rifiutato la revisione della Legge sul CO2: il 51.6% degli elettori si è infatti espresso contro questa riforma che aveva infiammato il dibattito pubblico negli ultimi mesi. A distanza di un paio di settimane, ci è possibile analizzare con maggiore calma questo conteso risultato, in merito al quale… Continua a leggere

Europa/Internazionale

Il sociologo Slavoj Žižek contestato in Turchia: “è un ciarlatano e un guerrafondaio”

Il Municipio (a guida socialdemocratica) di Izmir, la città della Turchia laica che si affaccia sul mar Egeo, ha invitato come relatore d’onore ad una conferenza patrocinata dalle autorità comunali nell’ambito della Fiera del Libro a fine maggio, il sociologo sloveno Slavoj Žižek, considerato comunemente una sorta di “neo-marxista”. Subito si sono però innalzate voci… Continua a leggere

Le giornate autogestite: una conquista studentesca (…e una promessa di 17 anni fa)

Esattamente un anno fa il Gran Consiglio ticinese votò a favore di una iniziativa parlamentare generica promossa dal deputato del Partito Comunista Massimiliano Ay che chiedeva di garantire almeno due giorni di attività didattiche auto-organizzate dagli studenti stessi per anno scolastico, e ciò in tutte le scuole medie superiori (cioè licei e Scuola cantonale di… Continua a leggere

80 anni dall’aggressione nazifascista all’Unione Sovietica. No al revisionismo!

Verso le quattro del mattino del 22 giugno 1941, coperte da un intenso fuoco di artiglieria, le truppe del Terzo Reich varcavano il confine con l’Unione Sovietica. 80 anni fa, iniziava l’Operazione Barbarossa, la più vasta operazione militare della Storia. Nelle ore e nei giorni successivi, Italia, Finlandia, Romania, Ungheria dichiararono anch’esse guerra all’Unione Sovietica.… Continua a leggere

L’assemblea dell’ONU voterà sul “bloqueo”. La Svizzera apre una svolta nei rapporti con Cuba?

Il prossimo 23 giugno, all’assemblea generale dell’ONU, si voterà sull’embargo americano contro Cuba, in vigore dal 1962 e inaspritosi notevolmente durante la presidenza di Trump. Un embargo che, soprattutto durante una pandemia come quella da Coronavirus, assume secondo L’Avana i tratti di un autentico genocidio. La probabilità di colpi di scena è molto bassa. Come… Continua a leggere

Internazionale/Medio Oriente

Presidenziali iraniane: non una sfida tra “riformisti” e “conservatori”, ma per difendere la Rivoluzione

Dopo i primi due tumultuosi anni, che hanno visto l’avvicendarsi di due presidenti, nella storia della Repubblica Islamica d’Iran si sono succeduti esattamente cinque presidenti, ciascuno sempre rieletto, quindi alla guida del paese per otto anni. Dal 1981 al 2021 possiamo dire che i cinque presidenti eletti hanno rappresentato al meglio le istanze del loro… Continua a leggere

Il nuovo presidente del Perù è marxista. L’esercito rinuncerà al golpe?

E’ passata più di una settimana dall’elezione di Pedro Castillo alla presidenza del Perù: la destra e la sua candidata Keiko Fujimori urlano ancora ai brogli… e la Commissione elettorale, subendo pressioni dei governanti sconfitti, ha esitato fino a poche ore fa a dichiarare ufficialmente il vincitore. Il leader della destra ultra-conservatrice López Aliaga ha… Continua a leggere

Nuovo atto di pirateria: UBS blocca i pagamenti da Caracas. Sabotata la campagna vaccinale venezuelana!

Uno dei prodotti più importanti per uscire dalla situazione di pandemia risultano essere oggi i vaccini contro il COVID-19. Ecco perché i paesi occidentali, quelli che amano parlare di democrazia e diritti umani (magari esportandoli con le guerre), tentano di sabotare le strategie vaccinali delle nazioni sovrane che non si piegano ai loro diktat neoliberali:… Continua a leggere

Per riunire contadini e consumatori, SÌ alla sovranità alimentare!

In questa tornata di votazioni, il fossato tra agricoltori e consumatori sembra approfondirsi in modo sempre più irreversibile: le iniziative popolari federali contro i pesticidi dividono infatti in modo radicale chi teme per il futuro della propria azienda e della propria filiera da chi vorrebbe introdurre metodi di produzione più rispettosi dell’ambiente e della salute.… Continua a leggere

Torna in Cima