Portale svizzero di informazione progressista

Author

Lea Ferrari

Lea Ferrari has 15 articles published.

L’apprendistato va sostenuto, ma anche riformato in profondità

Il Partito Comunista ha una visione della formazione più articolata rispetto ai due compartimenti stagni dell’apprendistato e del liceo che conosciamo oggigiorno in Svizzera. L’essere umano completo deve poter ricevere solide basi scientifiche ed umanistiche, a cui devono aggiungersi conoscenze applicate. In una società che si vuole imperniata sull’economia delle conoscenze (economy of knowledge) e… Continua a leggere

L’architettura è militante oppure non è. In ricordo di Luigi Snozzi

“Non c’è forse architetto più anti-utopista e realista di Luigi Snozzi” (Pierre-Alain Croset). Come capita però ai pensatori scomodi, vengono tanto celebrati quanto trattati un po’ superficialmente, soprattutto se professano idee in forte antitesi a quelle in voga. In soldoni, Luigi Snozzi non ha mai tollerato l’approccio delle archi-star, articolando e fondando la sostanza del… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

La foglia di fico del contagio

Il governo inciampa e arranca benché la situazione sia ormai nota a tutti e tutte ma alla salute della popolazione si antepongono i soldi e la minaccia degli ambienti economici. Il nostro paese è di fronte ad una totale delega della sicurezza sanitaria alla buona volontà dei dirigenti aziendali. Questa seconda ondata è all’insegna del… Continua a leggere

Ambiente/Editoriali/Opinione

Agricoltori e agricoltrici svizzere per un mercato equo e giusto

Traduzione in italiano a cura di Lea Ferrari Noi, agricoltrici e agricoltori, viticoltrici e viticoltori, orticoltrici e orticoltori, allevatrici e allevatori, produttrici e produttori di latte, frutticoltrici e frutticoltori, noi lavoratori e lavoratrici della terra, chiediamo più rispetto e riconoscimento per il carattere indispensabile del nostro mestiere. Oggi, esigiamo dei prezzi equi per i nostri… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

Prima i nostri… à la carte

Il concetto di “Prima i nostri!” – cioè di preferenza della manodopera residente – è entrato già ampiamente nel settore pubblico e para-pubblico, trova infatti applicazione per i dipendenti di Ente Ospedaliero Cantonale, Banca Stato, i poli accademici USI e SUPSI e l’Azienda cantonale dei rifiuti e dell’Azienda elettrica ticinese.  Nell’ultima sessione di Gran Consiglio… Continua a leggere

La sovranità alimentare, una votazione utile a riformulare l’agricoltura svizzera, diversa da quella europea

Vengo da una valle alpina dove i contadini sono ancora una parte importante della popolazione, spesso allevatori che vendono sottocosto il frutto del proprio lavoro. Il magro ricavo a fronte degli elevati costi d’investimento ha portato diverse aziende all’indebitamento.  L’agricoltura alpina è confrontata con la frammentazione dei terreni, i tempi parziali, l’invecchiamento dei capi azienda,… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

4 No per la stabilità del nostro Paese

Il prossimo 12 febbraio gli anziani, le famiglie e la giustizia dovranno pagare di tasca propria mentre le aziende globaliste multimilionarie riceveranno altri sconti grazie alle riforma III delle imprese. Non è con queste politiche che si è creato il benessere, di cui, in parte e ancora per poco, godiamo. Le quasi 30’000 firme raccolte… Continua a leggere

Torna in Cima