Portale svizzero di informazione progressista

Author

Massimiliano Ay

Massimiliano Ay has 22 articles published.

cons_europa
Editoriali/Opinione

Il Consiglio d’Europa: non è tutto oro quello che luccica!

Sono stato l’unico deputato, durante la penultima seduta del Granconsiglio, a non usare parole di lode sperticata al Consiglio d’Europa, di cui la Svizzera è membro. Naturalmente qualcuno ha voluto un po’ strumentalizzare questa mia posizione fuori dal coro, accusando di non riconoscermi nei valori dei diritti umani e della democrazia. Naturalmente non è così:… Continua a leggere

LiBe1

Valorizzare le materie umanistiche nei licei ticinesi

Ho firmato la mozione per la ”Creazione di un indirizzo umanistico nei licei ticinesi” (promossa dalla collega Claudia Crivelli Barella e accolta ieri solo parzialmente in Granconsiglio) perché da anni sono convinto che i licei sminuiscano, perlomeno nel primo biennio, le materie umanistiche, mentre le discipline scientifiche sono di fatto preponderanti. E quando leggiamo le… Continua a leggere

Macron-Fillon-Le-Pen

A chi può rivolgersi la classe operaia dopo il primo turno delle elezioni presidenziali francesi?

Il Partito Socialista Francese ha subito la sorte del PASOK greco ed è uscito di scena, colpevole del suo ripiegamento guerrafondaio e neoliberista sotto il pessimo François Hollande: questo è un dato politico centrale. Il sorpasso di Jean-Luc Mélenchon (sostenuto dai comunisti, dai giovani e che ha saputo conquistare la fiducia della vecchia “banlieu rouge”… Continua a leggere

ay_podioGc_copertina

Sulla Posta non si prenda in giro la cittadinanza!

Nella seduta di dicembre del Granconsiglio ticinese tutti i partiti si sono schierati per chiedere alla Confederazione una moratoria nella chiusura degli uffici postali. Naturalmente ne sono felice e ho votato con convinzione tale proposta, ma l’ipocrisia dei partiti borghesi ha raggiunto livelli incredibili: coloro i quali sotto il cupolone federale hanno privatizzato e liberalizzato… Continua a leggere

Ay_Max_congresso_mano

Tagliare le tasse? …ma solo ai ricchi!

Il prossimo 12 febbraio siamo chiamati a votare sul referendum inerente la Riforma sull’imposizione fiscale delle imprese. Una legge iniqua, che non solo svuoterà le casse comunali, ma che è sfavorevole alla maggioranza della popolazione che lavora, così come lo è pure per le piccole aziende stanche di essere schiacciate dai privilegi fiscali concessi al… Continua a leggere

vittoria_costituzione
Editoriali/Opinione

“Partigiani della Costituzione”: il popolo italiano si è ribellato!

Nonostante il terrorismo mediatico la Costituzione italiana sorta dalla Resistenza antifascista, una delle più avanzate del mondo e firmata anche dal comunista Umberto Terracini, è salva. E’ l’ennesimo schiaffo all’eurocrazia e ai poteri forti: dopo la Brexit e dopo la mancata elezione di Clinton negli USA, ecco un altro messaggio contro l’establishment. La furia reazionaria… Continua a leggere

Supporters of the Republican People's Party, or CHP, wave Turkish flags with a portrait of Mustafa Kemal Ataturk, the founder of modern Turkey, at centre during a 'Republic and Democracy Rally' at Taksim square in central Istanbul, Sunday, July 24, 2016. Thousands of supporters of Turkey's main opposition group and some ruling party members rallied in Istanbul to denounce a July 15 coup attempt, a rare show of political unity that belied opposition unease over President Recep Tayyip Erdogan's crackdown since the failed uprising. (AP Photo/Petros Karadjias)

Domande e risposte su un paese di cui tutti parlano ma che pochi conoscono.

Non mancano le affermazioni trovate leggendo nel web, sui social network o sui giornali occidentali che denotano ben poca conoscenza della realtà turca. Mezze verità o “bufale”, spesso dovute a una lettura eurocentrica della realtà. Sinistra.ch ha chiesto al segretario del Partito Comunista Massimiliano Ay, attivo nell’ambito della cooperazione internazionale e conoscitore della politica turca,… Continua a leggere

pamini_ay
Editoriali/Opinione

Con il reddito di base incondizionato Marx c’entra poco o nulla!

Paolo Pamini, esponente di Area Liberale, in riferimento alla votazione sul reddito di base incondizionato l’ha definita un’iniziativa che “introdurrebbe il comunismo dalla porta di servizio”. Visto che di comunismo dovrei saperne qualcosa, vorrei provare a replicare al collega deputato. Non prima, però, di fare una premessa: a differenza di quello che pensa Pamini, il… Continua a leggere

ingrao_lenin
Editoriali/Opinione

Su Pietro Ingrao, con rispetto ma senza ipocrisia

Il Partito Comunista ha onorato la memoria di Pietro Ingrao, recentemente scomparso, e ha inviato una delegazione alla camera ardente allestita a Montecitorio per rendere omaggio alla salma e firmare il libro delle condoglianze. Lo abbiamo fatto per rispetto nei confronti di un importante militante che ha rappresentato – nel bene o nel male –… Continua a leggere

Torna in Cima