Portale svizzero di informazione progressista

Author

Davide Rossi

Davide Rossi has 102 articles published.

“Governare la Cina” di Xi Jinping, una lettura imprescindibile

“Coltivare e diffondere i valori fondamentali del socialismo è essenziale alla coesione e al consolidamento della società. Dobbiamo recuperare e trasmettere la cultura e l’etica tradizionali attraverso campagne di comunicazione e di educazione ai valori fondamentali del socialismo. Dobbiamo guidare le persone a praticare e difendere la morale e a perseguire i più alti ideali… Continua a leggere

Cultura+Eventi/Opinione

74° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, primeggia “Va’ e vedi” di Elem Klimov

Molte le pellicole interessanti alla 74° edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, dal profondo iraniano “Senza data, senza firma” di Vahid Jalilvand, vincitore del premio per la migliore regia della sezione Orizzonti, che rinnova nella quotidianità i valori della Rivoluzione Islamica, all’allegro e divertente “La vita in comune” di Edoardo Winspeare che nel solco… Continua a leggere

Annemarie Jacir propone il miglior film di Locarno 70

Il Festival di Locarno, persa la parola “film”, dopo aver evanescentemente perso quella “internazionale”, offre molto cinema occidentale, per altro poco convincente. Abbiamo visto ad esempio quattro donne svampite, una madre francese depressa (“Domani e tutti gli altri giorni” di Noémie Lvovsky), una scrittrice georgiana incompresa (“Sashishi deda” di Ana Urushadze), una tedesca ibsenianamente in… Continua a leggere

Si è concluso il 23° San Giò Verona Video Festival

Nella chiesa di Santa Maria in Chiavica a Verona per cinque giorni, dal 23 al 27 luglio, come ogni anno, si è svolta la 23° edizione del San Giò Verona Video Festival, diretto con slancio ed entusiasmo dal critico cinematografico Ugo Brusaporco, straordinaria occasione di immagini dal mondo, corti e lungometraggi che ancora una volta… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

Reykjavik, l’Islanda e la NATO

L’Islanda non è Reykjavik, ma Reykjavik è l’Islanda. Certo, occorre spiegarsi. Quest’isola fredda, triste, grigia e brulla, stretta tra vulcani, geyser, ghiacciai, lande sabbiose che rappresentano quasi la metà della sua superficie, mentre un quarto è formato da campi di lava rinsecchiti e ricoperti da radi muschi e licheni, ha pochi pascoli e molte acque… Continua a leggere

Iran: Hassan Rohani confermato presidente

I media occidentali, ancora una volta, ci hanno raccontato le elezioni iraniane con tutte quelle forzature funzionali a dipingere un quadretto semplicistico in cui Hassan Rohani sarebbe il progressista e Ebrahim Raisi, suo sfidante, il conservatore. Queste categorie interpretative sono da tempo consolidate nel metodo di analisi occidentale, ma tengono tuttavia poco conto dei fatti,… Continua a leggere

“Bella Ciao” …a Pyongyang

È confortante ritrovarsi all’ombra della statua del cavallo alato di Chollima, nel cuore di Pyongyang, cantando insieme ai compagni coreani l’Internazionale e Bella Ciao, nei giorni di metà aprile che già profumano di primavera, vincendo i venti siberiani che di solito in questa stagione ancora attraversano la Corea. L’occasione è l’incontro dedicato al pensiero marxista-leninista… Continua a leggere

Torna in Cima