Portale svizzero di informazione progressista

Author

Davide Rossi

Davide Rossi has 136 articles published.

“Il Maestro e Margherita”… ma il LAC non è tutto!

A metà dicembre 2018 due rappresentazioni al LAC per “Il Maestro e Margherita” tratto dall’omonimo romanzo di Michail Bulgakov, su testo di Letizia Russo per la regia di Andrea Baracco, con Michele Riondino nel ruolo di Woland, il diavolo apparso per le vie di Mosca, e la brava Federica Rosellini in quello di Margherita. Apprezzabile… Continua a leggere

Salonicco, principale città ebraica del Mediterraneo. Lì nacque anche Atatürk!

Salonicco, Salonik in ebraico, in turco Selanik, ha una storia antica, greca, macedone, romana. Ai tessalonicesi scriveva Paolo di Tarso nel 53 e quelle lettere sono il più antico documento della cristianità. Qui nascono ai tempi di Carlo Magno Cirillo e Metodio, fondatori della lingua slava. La storia della città però si fa ingarbugliata già… Continua a leggere

Africa/Internazionale

Angola, dalla violenza colonialista allo sviluppo economico e sociale del presente

A Luanda l’aeroporto internazionale porta il nome di “4 febbraio”, il giorno del 1961 in cui il peso delle catene portoghesi è diventato tanto pesante da convincere i marxisti del MPLA, il Movimento Popolare di Liberazione dell’Angola, a iniziare l’insurrezione. La bestialità del colonialismo portoghese è stata così feroce che lungo tutto l’Ottocento e la… Continua a leggere

Serebrennikov promuove la propaganda antirussa e antisovietica

“Bastardi comunisti uccidetemi”, può riassumere perfettamente questa battuta, gridata da un giovane ubriacone su un treno contro i controllori, il senso profondo del film “Estate” di Kirill Serebrennikov, regista che è finito nelle galere russe e ancora è ai domiciliari per svariate malversazioni e che l’Occidente anti-russo fomenta trasformandolo in immeritato paladino della libertà, quando… Continua a leggere

Primeggia il cinema storico alla 75° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia

1968, a Venezia la contestazione della sinistra extraparlamentare convince i registi prossimi al PCI ad assecondarla, cacciando il direttore Luigi Chiarini, i comunisti Gillo Pontecorvo, Carlo Lizzani, Ugo Gregoretti, Cesare Zavattini, ma anche Pasolini e tanti altri, riconosceranno anni dopo l’errore. In quell’occasione erano stati selezioni il capolavoro di Gian Vittorio Baldi “Fuoco!”, storia di… Continua a leggere

Poche emozioni a Locarno 2018

“Come Fernando Pessoa ha salvato il Portogallo” del francese Eugène Green è divertente ed esilarante, racconta come l’assalto della Coca – Cola, nel film Coca – Loca per non avere problemi con la multinazionale, sia stata bloccato dal governo fascista portoghese alla fine degli anni ’20, dopo Pessoa ne aveva ideato la campagna pubblicitaria “Prima… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

Dubček, Šik e la primavera di Praga mezzo secolo dopo

La notte tra il 20 e il 21 agosto 1968, a Praga i carri armati sovietici pongono fine all’esperienza guidata da Alexander Dubček. In Occidente i mezzi di comunicazione legati al sistema capitalista infiorettano in quell’agosto decine di articoli contro l’Unione Sovietica. Anche il Partito Comunista Italiano e il Manifesto, per ragioni e con motivazioni… Continua a leggere

A “Jamila” il premio per il miglior lungometraggio del 24° SanGiò Verona Video Festival

Jamila o Djamila è un nome che attraversa lo spazio musulmano vincendo i continenti. Nel 1958 escono con questo titolo un libro in Unione Sovietica e un film in Egitto. Nel primo caso si tratta di un appassionante romanzo del grande kirghiso Chingiz Ajtmatov che racconta un travolgente amore tra Danijar e Jamila, mentre il… Continua a leggere

Torna in Cima