Portale svizzero di informazione progressista

Author

Amos Speranza

Amos Speranza has 7 articles published.

“Mr. Gorbachev, tear down this wall!”

The Reagan Show, produzione documentaristica statunitense finanziata dalla CNN e realizzata da Pacho Velez e Sierra Pettengill, ripercorre gli anni ’80 della presidenza Reagan ricostruendo il suo approccio mediatico e il dialogo con il segretario generale del PCUS Mikhail Gorbachev. Questo documentario, basato quasi esclusivamente su immagini d’archivio realizzate dalla stessa amministrazione Reagan, si pone… Continua a leggere

Sappiamo che non potrà esserci, ma la invitiamo comunque, il dovere ce lo impone.

Un insegnante sessantenne di Nazareth ritrova suo figlio partito in Italia per fare l’architetto. Siamo nei territori occupati e la missione dei due è consegnare personalmente gli inviti a tutti gli oltre 300 invitati al matrimonio della figlia/sorella, come il wajib (dovere, costume) impone. In un’unica scena-sequenza gli interni della vecchia Volvo e delle case… Continua a leggere

Giorgiomaria Cornelio, coautore di “Ogni roveto un dio che arde”

Vi è stato attribuito il premio speciale ISPEC CINEMA Locarno 2016. Per cominciare, di cosa parla e come è fatto questo film? L’argomento decisivo del film è l’edificare, come una forma di lealtà verso il mondo, cioè prendere parola, offrire una lettura diversa della creazione cinematografica per quanto ne è stato lasciato assolutamente fuori. Abbiamo… Continua a leggere

Nicolò Mazza de’ Piccioli, prossimo autore di un film dedicato a Trieste

Al soggetto del film “Trieste” è stato attribuito il PREMIO SPECIALE ISPEC CULTURA LOCARNO 2016. Per cominciare, di cosa parla questo film? “Trieste” è innanzitutto la storia di Anna, una ragazzina che deve affrontare quel percorso di crescita che la porterà dall’essere una bambina sognatrice a essere una giovane donna in grado di inseguire il… Continua a leggere

Sia gloria!

Tzanko lavora per le ferrovie di stato bulgare, un giorno trova sul suo percorso (controlla quotidianamente la tenuta dei bulloni sulle traversine di un segmento di binari) una borsa squarciata piena di lev. Per lui immediata la reazione, informare le autorità per restituire la somma al legittimo proprietario. Da lì al trovarsi preso tra due… Continua a leggere

Festival del film, un bilancio

Alla fine, nonostante la vittoria del coreano Ora sì, non prima di Hong Sangsoo, il Premio speciale della giuria è andato a Tikkun, il film dell’israeliano Avishai Sivan, sostenuto dalla Fondazione Rabinovich e dall’Israel Film Fund. Il fatto è assolutamente spiacevole, in quanto queste due istituzioni pretendono dai cineasti che vogliano accedere ai fondi, una… Continua a leggere

Torna in Cima