Portale svizzero di informazione progressista

Ticino e Svizzera

Espulsione di criminali stranieri? Dal Ticino un doppio No il 28 novembre

In un’autunnale mattinata bellinzonese si è presentato ai media il comitato ticinese che chiede di votare due volte no alla votazione del 28 novembre, la quale sottopone alla popolazione l’Iniziativa popolare «per l’espulsione degli stranieri che delinquono» lanciata dall’UDC ed il controprogetto formulato dal Parlamento (con il decisivo sostegno della maggior parte dei deputati socialisti).… Continua a leggere

disoccupati_ansa2
Ticino e Svizzera

Voto catastrofico sull’assicurazione disoccupazione

Lo scriveva pochi mesi fa su “L’inchiostro rosso” il segretario del Partito Comunista: dopo la vittoria contro i tagli alla LPP non ci si doveva aspettare di vincere facilmente la battaglia contro la revisione della LADI; bastava essere sul territorio, fra la gente, per capire che la percezione era diversa. Invece i vertici dell’Unione Sindacale… Continua a leggere

dome
Editoriali/Opinione

Il Nobel della guerra ai signori del «Nobel per la pace»

Nelle scorse settimane un acceso dibattito ha avuto luogo in Australia. In un saggio pubblicato su «Quarterly Essay» e parzialmente anticipato su «Australian», Hugh White ha messo in guardia contro inquietanti processi in atto: all’ascesa della Cina Washington risponde con la tradizionale politica di «contenimento», rafforzando minacciosamente il suo potenziale e le sue alleanze militari;… Continua a leggere

La libertà “democratica” dell’UDC

Se la dirigenza cantonale del UDC fosse l’immagine del modello di società che vorrebbero creare, ne uscirebbe un risultato davvero penoso. Probabilmente, la concezione democratica della dirigenza “udicina” mal si addice all’aggettivo “democratica” nel nome del proprio partito. Il presidente Pierre Rusconi ha dimostrato come il vincolo della libertà di espressione sia un optional anche… Continua a leggere

Venezuela
America latina/Internazionale

Venezuela, un esempio di partecipazione

La propaganda antichavista ha agito fortemente su tutta la stampa europea nei giorni delle elezioni per il nuovo parlamento venezuelano a fine settembre 2010, elezioni per altro vinte dal PSUV, il partito socialista unito del Venezuela. Al presidente Chavez vengono attribuite ogni sorta di nefandezza, a partire da presunte responsabilità di un deterioramento delle condizioni… Continua a leggere

Il frontaliere che ci ruba il lavoro

Mario è un giovane lavoratore italiano, più precisamente di Verbania, da pochi anni diplomatosi come muratore. Le sue prime esperienze lavorative nel Bel Paese non sono state facili: nell’Italia dilaniata dalla crisi economica – dove quelle che un tempo erano le numerose piccole-medie imprese a conduzione familiare stanno in gran parte chiudendo per fallimento –… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

Il Nobel a Vargas Llosa

La legione degli ex comunisti non marcia in formazione serrata; è sparpagliata in tutte le direzioni e i suoi membri si assomigliano molto fra loro, ma anche sono diversi. Hanno caratteristiche in comune e connotati individuali. Tutti hanno lasciato un esercito e un campo – alcuni come obiettori di coscienza, altri come disertori, altri ancora… Continua a leggere

Chi sta dietro al tentativo di golpe in Ecuador?

Organizzazioni finanziate da USAID e NED spingono per l’allontanamento del Presidente Correa, attraverso il sostegno al colpo di Stato promosso da settori della polizia ecuadoriana, profondamente infiltrata dagli Stati Uniti. Un nuovo tentativo di golpe contro un paese dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA) attenta all’integrazione latinoamericana e all’avanzata dei processi di… Continua a leggere

Torna in Cima