Portale svizzero di informazione progressista

Editoriali/Opinione

Inutile rinviare il default greco

Paul Krugman, premio Nobel per l’economia di scuola keynesiana, sostiene di fatto che era bene lasciar fallire la Grecia, piuttosto che strozzarla rimpinzandola di “aiuti” che non potrà mai restituire e che mettono in crisi anche altri paesi. Forse gli economisti marxisti non avevano tutti i torti… La reazione dei leader europei alla crisi greca… Continua a leggere

Il cantiere ex-Palace

Vietare il subappalto e il prestito di manodopera. Ma il fronte progressista non è unanime…

Il problema dei subappalti e delle pratiche di sfruttamento della manodopera sui cantieri ticinesi non fa ormai più parte delle cronache sindacali, ma è diventato un problema giuridico a tutti gli effetti: il procuratore John Noseda ha infatti aperto un’inchiesta sulle ultime note vicende del cantiere ex-Palace di Lugano. Nel frattempo anche la politica si… Continua a leggere

commissione-europea

Un No da Sinistra all’UE!

Nel nostro paese è vivo il dibattito sull’Unione Europea e i partiti dimostrano flessibilità tattica. L’egemonia politica sulla questione appartiene alle Destre, che, come un protettorato, la cavalcano. È basilare fornire alla popolazione argomentazioni radicalmente diverse rispetto ai movimenti populisti in rapporto agli svantaggi che conseguirebbero da un’adesione all’UE. L’aspetto maggiormente problematico e, aggiungerei, strutturale,… Continua a leggere

erdogantitolo
Europa/Internazionale

Elezioni in Turchia: vince il progetto “neo-ottomano” di Erdogan

Impressionante débâcle della sinistra di classe e anti-imperialista turca e trionfo del progetto berlusconiano del premier Erdogan che viene riconfermato al governo del Paese. E’ questo l’esito di primo acchito delle elezioni politiche svoltesi domenica in Turchia. Un integralismo islamico che piace all’Occidente Il Partito islamista AKP di Erdogan sale al 50% netto aumentando del… Continua a leggere

S_Viittore_e_Roveredo
Ticino e Svizzera

Mesolcina: fra leghisti e comunisti ci si prepara a un terremoto politico in valle?

Da mesi il Moesano sta vivendo un’evoluzione politica decisamente fuori dagli schemi: la fondazione a destra della “Lega dei Mesolcinesi” accompagnata a sinistra dal sorgere di un gruppo di giovani promotore di una sezione grigionese del Partito Svizzero del Lavoro (i comunisti svizzeri) ha senza ombra di dubbio caratterizzato tale situazione. Sin dai primi annunci… Continua a leggere

Europa/Internazionale

La sinistra belga in lutto per la scomparsa di Ludo Martens

Ludo Martens, leader rivoluzionario, giornalista e storico del movimento operaio belga non ce l’ha fatta a superare la malattia. Domenica 5 giugno è spirato lasciando sgomenti tutti i compagni della sinistra combattiva europea e del movimento anti-imperialista, soprattutto in Africa, in cui era stato molto attivo. Figlio primogenito di un produttore di mobili, Ludo Martens… Continua a leggere

Editoriali/Opinione

Alcune considerazioni sulla vittoria di Pisapia a Milano

Le elezioni comunali a Milano, la seconda città di Italia nonché centro dell’area metropolitana più densamente popolata del paese, hanno rappresentato, come era ovvio aspettarsi, un test politico a livello nazionale. Chiaramente con le sue peculiarità, ma è sentore comune che in Italia le tendenze politiche trovino una loro prima, provvisoria e precoce, apparizione nella… Continua a leggere

papandreou-merkel

Atene, l’euro e il consenso di Berlino

Le agenzie di rating imperversano. Hanno di nuovo bocciato la Grecia, spingendola alla ristrutturazione del debito. Dopo, però, chi comprerà le merci tedesche?  Le vicende caotiche e affannose degli ultimi mesi relative alle difficoltà finanziarie di alcuni paesi europei, dalla Grecia all’Irlanda, dal Portogallo alla Spagna, con sullo sfondo le minacce di destabilizzazione dell’euro, ci… Continua a leggere

arisgaby
Editoriali/Opinione

Qualche riflessione su Lünen

È fondamentale rendersi conto che la riduzione, in termini di fabbisogno, della dipendenza dalle energie fossili ed in generale non sostenibili per l’ambiente, é un obiettivo che non può essere affidato alle prossime generazioni, bensì deve concernere l’attualità, deve essere un tema all’ordine del giorno, prioritario, nostro. L’iniziativa “Per un AET senza carbone” va in… Continua a leggere

Torna in Cima