Portale svizzero di informazione progressista

Africa/Internazionale

Angola, dalla violenza colonialista allo sviluppo economico e sociale del presente

A Luanda l’aeroporto internazionale porta il nome di “4 febbraio”, il giorno del 1961 in cui il peso delle catene portoghesi è diventato tanto pesante da convincere i marxisti del MPLA, il Movimento Popolare di Liberazione dell’Angola, a iniziare l’insurrezione. La bestialità del colonialismo portoghese è stata così feroce che lungo tutto l’Ottocento e la… Continua a leggere

Autodeterminazione, un no tra due fuochi?

Il prossimo 25 novembre saremo chiamati a esprimerci sull’iniziativa per l’autodeterminazione, un oggetto la cui complessità, va riconosciuto, non è sempre stato compensata dal consistente numero di contributi apparsi al riguardo. Se a un estremo assistiamo a una retorica, rozza e grossolana, d’incondizionato rigetto del diritto internazionale; dall’altro possiamo riscontrare, se non un’idolatria di qualsivoglia… Continua a leggere

Ticino e Svizzera

Basta aumenti delle casse malati! Centinaia di persone in piazza a Bellinzona.

Sabato scorso a Bellinzona erano in centinaia a sfilare sul Viale Stazione contro l’aumento dei premi di cassa malati, gli ennesimi di una lunga serie. Manifestazioni simili si sono svolte anche a Losanna, Neuchâtel, Bienne, Berna e Monthey. I cittadini erano mossi dalle federazioni dell’Unione Sindacale Svizzera e dai partiti della sinistra, fra cui un nutrito spezzone del… Continua a leggere

Nuova leadership per la Gioventù Comunista: la formazione politica dei giovani al primo posto!

Il bellinzonese Samuel Iembo è stato rieletto recentemente quale coordinatore della Gioventù Comunista (GC), il movimento giovanile del Partito Comunista. Iembo, 26 anni, studente universitario, è in carica dal 2015. Il coordinamento della GC è stato poi completato con alcuni nomi nuovi: Zeno Casella, già noto per la sua attività sindacale nel SISA e attuale… Continua a leggere

America latina/Internazionale

I diritti umani non sono neutrali! Cuba si scaglia contro l’Unione Europea!

L’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (il parlamento) di Cuba ha rimandato al mittente, e in modo energico, la risoluzione approvata dal Parlamento Europeo sulla situazione dei diritti umani sull’Isola socialista. Bruxelles non ha insomma mancato l’occasione per mostrarsi nuovamente un’entità imperialista e denigrare chi si ostina a voler costruire un modello sociale diverso da quello… Continua a leggere

Serebrennikov promuove la propaganda antirussa e antisovietica

“Bastardi comunisti uccidetemi”, può riassumere perfettamente questa battuta, gridata da un giovane ubriacone su un treno contro i controllori, il senso profondo del film “Estate” di Kirill Serebrennikov, regista che è finito nelle galere russe e ancora è ai domiciliari per svariate malversazioni e che l’Occidente anti-russo fomenta trasformandolo in immeritato paladino della libertà, quando… Continua a leggere

Asia/Internazionale

I lavoratori cinesi guadagnano di più che in Europa

In Cina le condizioni salariali dei lavoratori continuano a migliorare. A dirlo non è la “propaganda” dei giornali del Partito Comunista Cinese, ma un giornale non certo in odore di comunismo, come “Italia Oggi” dell’8 novembre 2018, che  spiega come il salario medio degli operai cinesi è infatti in forte crescita: dal 2005 al 2016… Continua a leggere

Gli studenti ticinesi non dimenticano. Borse di studio al centro di nuove azioni!

Oggi, 7 novembre 2018, in vari istituti scolastici ticinesi studentesse e studenti hanno manifestato in difesa del diritto allo studio. Numerosi studenti hanno esposto degli striscioni, rivendicando la fine dei tagli al sistema di aiuto allo studio e perorandone il rafforzamento. Il SISA (Sindacato Indipendente Studenti e Apprendisti) ha promosso i presidi di protesta, i… Continua a leggere

Asia/Internazionale

Gli studenti indiani si riorganizzano per salvare le scuole pubbliche dai nazionalisti indù!

Si è conclusa recentemente il XVI Congresso della Federazione Sindacale Studentesca dell’India (SFI) sotto lo slogan “Salvare l’educazione, salvare l’India e battere il comunalismo”: 655 delegati si sono riuniti nella città di Shimla (capitale dello stato indiano dell’Himachal Pradseh) in rappresentanza degli oltre 4 milioni di studenti tesserati. I lavori assembleari sono iniziati con i… Continua a leggere

Torna in Cima