E’ Jean Olaniszyn il ticinese nominato membro dell’Accademia delle Scienze della ex-URSS! 

in Cultura, arte e letteratura/Ticino e Svizzera di

Il ticinese Jean Olaniszyn di Losone è stato nominato membro corrispondente (diploma n. 114-2013) dell’Accademia delle Scienze della Federazione Russa, che fino al 1991 era l’Accademia delle Scienze dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS).

adeisone_jean_accademiascienzerussa.jpgL’Accademia delle scienze è oggi l’istituto scientifico più importante della Russia e l’appartenenza alla stessa è un riconoscimento molto selettivo e dunque estremamente prestigioso per tutti i ricercatori: stando ai dati di fine 2016, sono infatti solo 944 accademici e 1159 membri corrispondenti ad esservi stati ammessi.

Fondata da Pietro il Grande a San Pietroburgo e ufficializzata con decreto del 22 gennaio 1724, ebbe particolare sviluppo a partire dal 1925 per volontà del governo rivoluzionario guidato da Josif Stalin, che definì l’accademia come “la più alta istituzione scientifica dell’intera Unione” promuovendo l’integrazione culturale fra le varie repubbliche e popoli che abitavano il territorio dell’URSS.

Jean Olaniszyn è stato fondatore del Museo Herman Hesse di Montagnola e unitamente ad Arminio Sciolli ha animato la Galleria d’arte “Il Rivellino” a Locarno, collaborando all’Istituto culturale ISPEC vicino al Partito Comunista, partito il quale, notoriamente, ritiene strategico per la Svizzera aprirsi maggiormente ai paesi emergenti dell’are euroasiatica, così da favorire un mondo multipolare.